Cibo ed emozioni

Conoscete il tempeh? Ve lo presento e vi propongo un ragù vegetale sfiziosissimo!

Sperimentare in cucina per arricchire la tavola di gusto e nutrimento

Pubblicata il

16 gennaio 2019

Social

Conoscete il tempeh? Ve lo presento e vi propongo un ragù vegetale sfiziosissimo!

Fino a una decina di anni fa se mi avessero proposto un cibo con un nome così lontano dalla nostra tradizione l'avrei rifiutato, soprattutto alla vista di una consistenza così compatta e granulosa... ma poi sono cambiata, ho pian piano ampliato i miei orizzonti e ho iniziato a cucinare, a preparare piatti nuovi e diversi dal solito, ho sperimentato una cucina più ricca di vegetali e più amica della salute. Ho iniziato ad assaggiare e scoprire nuovi cibi e sono felice di essermi aperta a questa ricchezza.

Fino a una decina di anni fa se mi avessero proposto un cibo con un nome così lontano dalla nostra tradizione l'avrei rifiutato, soprattutto alla vista di una consistenza così compatta e granulosa... ma poi sono cambiata, ho pian piano ampliato i miei orizzonti e ho iniziato a cucinare, a preparare piatti nuovi e diversi dal solito, ho sperimentato una cucina più ricca di vegetali e più amica della salute. Ho iniziato ad assaggiare e scoprire nuovi cibi e sono felice di essermi aperta a questa ricchezza. L'educazione al gusto vero e all'equilibrio della tavola non è una cosa da poco e io mi impegno ogni giorno a garantirla per me e la mia famiglia! Da quando c'è Emma ho ovviamente un po' meno tempo per sperimentare così spesso piatti nuovi, ma cerco di farlo, sia perché è una cosa che mi rilassa e mi rende felice, sia perché mi piace abituarla a gusti diversi! Spero così di incuriosirla e renderla incline al nuovo e non farla diventare una bambina così schizzinosa come ero io ;) 1-2 mesi fa la mia attenzione è stata catturata da un post della Dott.ssa Silvia Goggi, una dottoressa che si occupa di alimentazione infantile su base vegetale, in cui proponeva un ragù di tempeh. Alla vista era proprio sfizioso e il tempeh non mi era dispiaciuto la volta in cui l'ho assaggiato a uno showcooking di Federica del blog Mipiacemifabene, per cui mi sono detta "perché non provare?" Con un po' di ritardo l'ho provato davvero e sono rimasta davvero entusiasta! Marco ed Emma l'hanno mangiato volentieri e l'ho fatto sentire anche alla mamma che era un po' diffidente, ma si è ricreduta. Insomma, credo proprio che diventerà un piatto presente nella mia cucina.

Prima di darvi la ricetta, però, voglio presentarvelo perché quando le cose si conoscono si sperimentano e si assaggiano più volentieri. Il tempeh Il tempeh è un alimento di origine vegetale ottenuto attraverso la fermentazione controllata della soia gialla. Grazie a questo processo di preparazione risulta più digeribile dei classici legumi e non da problemi di gonfiore intestinale. Ha un elevato potere saziante, anche grazie all'apporto calorico non troppo moderato 198kcal/100g. È un'ottima fonte di fibre, vitamine, tra i quali quelle del gruppo B, e minerali come ferro e magnesio. Apporta grassi, carboidrati, ma soprattutto proteine. È a tutti gli effetti un buon sostituto vegetale dei classici piatti proteici di origine animale. In cucina è un ingrediente molto versatile, dalla consistenza compatta, con cui si possono preparare stufati, polpette, panini, ragù oppure può essere aggiunto alle zuppe. Io oggi vi propongo un condimento per la pasta, un ragù vegetale davvero sfizioso che non è da confrontarsi col classico ragù alla bolognese perché sono due cose proprio diverse! Semplicemente è un piatto nuovo da sperimentare, che si merita un'opportunità sulla nostra tavola ;) Ragù di tempeh Ingredienti: 2 panetti di tempeh (circa 150g in tutto) 1 carota 1 costa di sedano 1 scalogno 400-450g di polpa di pomodoro (ultimamente ho abbandonato la passata perché la polpa è molto più corposa e la adoro!) 1 cucchiaio di gomasio (insaporitore a base di semi di sesamo e sale, può essere sostituito con un pizzico di sale) Pepe nero qb Procedimento: 1) Trita lo scalogno insieme alla carota e al gambo di sedano. Aggiungi il tempeh spezzettato a mano e frulla grossolanamente, evitando di formare una purea. 2) Riunisci tutto in una pentolina, aggiungi la polpa di pomodoro e cuoci per 10-15 minuti. 3) Aggiungi 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, una spolverata di pepe nero e insaporisci con gomasio o un pizzico di sale. Amalgama bene il tutto e utilizzalo per condire la pasta! Il consiglio in più: con queste dosi io ho ottenuto il condimento per due volte per cui ne ho usato metà per condire i nostri 250g di pasta di grano saraceno e il resto l'ho congelato per averlo pronto la volta successiva per condire dei fusilli integrali. Una volta scongelato se vi sembra troppo denso aggiungete un po' di polpa per renderlo più cremoso! Come vi sembra? Spero di avervi incuriosito! Se lo provate fatemi sapere com'è andata e, mi raccomando, non abbiate paura di sperimentare! Buona cucina sana

Lascia un commento

Top