Ricette

Bacche di goji: tra curiosità e plumcake!

Conoscere le famose bacche della longevità e imparare a sfruttarle in cucina.

Difficoltà

Facile Medio Difficile

Cosa serve
  • Forno
  • Frusta
Pubblicata il

21 maggio 2016

Condividi


Bacche di goji: tra curiosità e plumcake!

Finalmente è tornato il sole e speriamo che porti con sé la voglia di alimenti freschi e leggeri, ma voglio suggerirvi comunque questa ricetta per una colazione sfiziosa e alternativa! Le basse temperature dei giorni scorsi mi hanno fatto venire voglia di accendere il forno e preparare qualcosa per iniziare la giornata in modo sano e gustoso... ed è così che è nata questa variante del plumcake variegato che ho postato qualche tempo fa, a cui ho tolto il cacao e aggiunto limone, semi di papavero e bacche di goji! Ho scoperto questa bacche qualche anno fa e ogni tanto amo utilizzarle in cucina per variare! Voi le conoscete? Vi scrivo due righe per presentarvele...

Lo sapevate che le bacche di goji vengono chiamate anche "frutto della longevità"?! La grande ricchezza in nutrienti, come minerali e vitamine, soprattutto antiossidanti, rende questi alimenti un toccasana per il nostro organismo! Gli antiossidanti (come la vitamina C ed E) sono sostanze importanti per prevenire l'invecchiamento cellulare perché proteggono i tessuti dall'azione dei radicali liberi.  Insomma, sono un vero e proprio "super-alimento" in grado di donarci nutrienti benefici che inseriti all'interno di un'alimentazione varia ed equilibrata possono contribuire al nostro benessere! Quindi, senza farne una moda, possiamo inserirli nella nostra varietà settimanale, ad esempio nello yogurt a colazione oppure in questo plumcake ;)

Plumcake al limone con bacche di goji e semi di papavero

 

Ingredienti:


300 g di farina di farro (usate quella che preferite, ma non la ultra raffinata 00!)

75 g di frumina (può andare bene anche l’amido di mais)

300 ml di “latte” vegetale (utilizzate quello che preferite o quello che avete di già aperto! Se usate il latte vaccino, preferite il parzialmente scremato all’intero)

110-120 g di zucchero di canna

90 ml di olio di mais o girasole

1 bustina di lievito per dolci

scorza di un limone

2-3 cucchiai di bacche di goji

1 cucchiaio di semi di papavero

Procedimento


1) In una ciotola capiente mescolate insieme la farina, la frumina, il lievito e lo zucchero di canna. Vi consiglio di setacciare il lievito per essere sicuri che non si formino grumi.

2) Unite il latte e l'olio e mescolate per bene aiutandovi con una frusta.

.

3) Unite la scorza grattuggiata di un limone (mi raccomando comprate limoni che abbiano la buccia edibile e cioè non trattata con cere o altro), le bacche di goji e i semi di papavero. Potete anche aumentarne le quantità se preferite!

4) Prendete uno stampo da plumcake (il mio è di circa 24-25cm, ma va bene anche se è più grande!), rivestitelo con della carta da forno e versatevi l'impasto.

5) Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti.

6) Se avete modo lasciate intiepidire il vostro plumcake su una gratella in modo che si raffreddi al meglio e non rimanga umido.

Ecco qui un'altra alternativa per una colazione sana e gustosa!

Buona cucina!

Lascia un commento

Top