Ricette

La mia pizza integrale ricca di fibre e gusto!

La soddisfazione di fare la pizza con le proprie mani scegliendo ingredienti di qualità non ha prezzo. Ecco qui la mia ricetta!

Difficoltà

Facile Medio Difficile

Cosa serve
  • Forno
  • Bimby
Pubblicata il

06 ottobre 2017

Social

La mia pizza integrale ricca di fibre e gusto!

Come promesso, eccomi qui con la ricetta della mia pizza integrale! Non me ne vogliano gli esperti, questa è quella che faccio io a livello casalingo! Anzi, se avete suggerimenti costruttivi ben vengano...

Ho cercato di spiegare ogni singolo passaggio che faccio così da invogliare anche chi di solito non la fa mai in casa... per me è sempre una grande soddisfazione prepararla! È così con tutti i lievitati: mi mi piace vederli crescere e quando sento che il risultato è squisito mi gaso tantissimo! Ma ora veniamo alla ricetta...

La mia pizza integrale

Ingredienti:

200 g di farina integrale 200 g di farina di tipo 2 (semintegrale) Mezzo cubetto di lievito di birra (12,5g) 220 g di acqua a temperatura ambiente 1 cucchiaino di sale (non stracolmo!) 20 g di olio extravergine di oliva

Per farcire:

400 g di polpa di pomodoro 1 cucchiaio d'olio Sale qb (per insaporire la polpa) Mozzarella (si può optare anche per quella light per stare più leggeri ) Spinacini (o altra verdura a vostro piacere!) Qualche foglia di basilico (se vi piace!)

 

Procedimento:

  1. Al mattino sciogliete il lievito in una parte di acqua.
  2. Aggiungete pian piano le farine e l'acqua rimanente e amalgamatele per bene, per ultimo il sale. {Se come me avete poco tempo e non siete dei gran impastatori e avete un elettrodomestico per impastare usatelo! Con l'aiuto del bimby ci impiego pochi minuti!}
  3. Quando l'impasto è formato spolverate il tagliere con della farina e impastatelo un po' a mano. Se è appiccicoso aggiungete poca poca farina per volta finché non sarà omogeneo e morbido! Se è duro aggiungete pochissima acqua per volta. Come dice mia mamma "deve avere la consistenza del lobo delle orecchie" Forse l'ho scritto anche nella ricetta delle brioches, ma rende bene l'idea!!! 
  4. Ungete leggermente una ciotola, inserite la vostra "palla", copritela con un canovaccio pulito o con della pellicola e fate riposare 3-4 ore (variabile a seconda del vostro tempo ) lontano da correnti, dentro il forno spento andrà benissimo!
  5. Passato il tempo riprendete l'impasto, lavoratelo un attimo per sgonfiarlo e stendetelo con le mani fino a dargli la forma della teglia (io dato che non sono una pizzaiola quando ho fretta uso il mattarello anche se so che bisognerebbe tirarla con le mani ). 
  6. Ricoprite di carta forno la teglia e adagiateci la pizza tirandola con le mani per coprire bene tutta la superficie. Coprite con un canovaccio e fate riposare lontano da fonti d'aria o calore fino a sera.
  7. Accendete il forno a 220gradi almeno (se il vostro forno la prevede utilizzate la modalità pizza!) e nel frattempo preparate il condimento. Ovviamente se la pizza stava riposando nel forno estraetela prima di accenderlo!
  8. Tagliate la mozzarella a cubetti e mettetela in un colino a sgocciolare.
  9. Condite la polpa con un po' di sale e iniziate a cospargerla sulla pizza. Quando il forno è caldo aggiungete anche la mozzarella e infornate per circa 30 minuti! (Per evitare che la mozzarella faccia troppo liquido e bagni molto l'impasto potete anche infornarla rossa, cuocerla per 10 minuti, metterci la mozzarella e finire la cottura!) {Il tempo di cottura è variabile a seconda del forno, ma a 220 gradi ci vogliono circa 30 minuti. Per sicurezza dopo 20-25 minuti controllatela!} 
  10. Sfornatela, mettete un filo d'olio extravergine a crudo e gli spinacini e servite!!!

Grazie alla lievitazione di tutta la giornata, a me viene croccante e soffice, nonostante usi farine integrali/semintegrali... insomma, è una vera goduria!! Provatela e godetevela! Ho cercato di scrivere tutti i passaggi che faccio per aiutarvi e stimolarvi a lanciarvi in questa avventura, spero che i miei tempi rispecchino quelli del vostro forno. A volte ci possono essere differenze causate anche dal tipo di farina, ma seguite i consigli per ottenere un impasto adeguato e non dovreste avere troppi problemi, spero!!

La pizza è un piatto completo, anche se ha un carico di carboidrati maggiore rispetto a quello che si mangerebbe in una classica cena. Anche se è squisita non eccedete nelle quantità, soprattutto se state facendo un percorso per perdere peso E ricordate sempre di compensare con un pranzo non troppo pesante ricco di verdure! Buona cucina!!

Lascia un commento

Top