Ricette

Un soffice pan brioche ai frutti di bosco per una colazione sana ed equilibrata

In questi anni ho riscoperto la bellezza di mettere le mani in pasta, la magia della lievitazione mi entusiasma sempre e vedere lo stupore negli occhi di Emma mi ha ricordato una me bambina mentre aiutavo la mamma a fare la pizza.

Difficoltà

Facile Medio Difficile

Cosa serve
  • Forno
  • Mixer
Pubblicata il

31 gennaio 2019

Condividi


Un soffice pan brioche ai frutti di bosco per una colazione sana ed equilibrata

In questi anni ho scoperto la bellezza di mettere le mani in pasta, forse dovrei dire che ho RI-scoperto questa attività così rilassante e meravigliosa. Quando ero piccola adoravo aiutare la mamma preparare la pizza, adoravo sentirmi utile e adoravo il fatto che mi coinvolgesse e mi facesse preparare una pizzetta tutta mia, che lievitava come la sua ed era buona come la sua!

Ora che Emma è al mio fianco in cucina, adoro leggere nei suoi occhi la stessa soddisfazione nel partecipare alle preparazioni. Per i bambini è tutto un gioco, ma per loro il gioco è una cosa seria. È provare, riuscire, sbagliare e riprovare. È fare nuove scoperte e meravigliarsi. È conoscere il mondo con i loro tempi e le loro esigenze e io lo so che a volte non vorremmo ci rallentassero, ma poi se ci fermiamo un attimo ad aspettarli ci accorgiamo subito di quanto sia bello non correre, ma avere il tempo di guardarsi intorno. Sembrerò banale, ma io davvero sono convinta che sia così bello godersi il momento. E certo che anch'io mi spazientisco ogni tanto, ma altrettante volte provo a non metterle fretta e a darle tempo e spazio. Ieri mi sono fatta aiutare a mettere gli ingredienti nel boccale e a impastare, prima la pizza e poi un soffice pan brioche, il mio nuovo esperimento! Lei ha fatto la sua pizzetta e tutta felice l'ha portata con sé dalla nonna per farla lievitare. Inutile raccontarvi di quanto sia stata felice di raccontare al papà chi ha preparato tutto quanto, vero?

Vi ho accennato al nuovo esperimento... Erano giorni che desideravo fare questo pan brioche suggerito da Martina di @unafiabaincucina e ieri avevo deciso che sarebbe stato il giorno giusto! La magia e la soddisfazione della lievitazione sono qualcosa che mi mette sempre il sorriso e di fronte a un pane che si gonfia così tanto gli occhi si sono riempiti di meraviglia, come quelli di Emma quando stamattina ha visto la neve. Quale colazione migliore in un giorno così freddo se non un soffice pane accompagnato a un caldo caffelatte?

Io ho fatto giusto qualche piccola modifica rispetto alla versione ai lamponi di Martina, ma la ringrazio per avermi stimolata a farlo!

Per la colazione di stamattina sono caduti a fagiolo anche i mazzi di fiori che ieri Marco ha regalato a me e ad Emma: lui è così, ama regalarci fiori in giorni qualunque, e noi amiamo riceverli... un nuovo tocco di colore e profumo in casa è sempre bello!

 

Direi che dopo questa introduzione possiamo arrivare al dunque, ma ecco se avete figli, nipoti e bimbi che girano per casa cercate di coinvolgerli in ciò che fate: loro saranno felici di essere utili e di trascorrere del tempo insieme e voi riceverete in cambio la fortuna di vedere quanto è bello il mondo quando si va con calma, giusto il tempo di meravigliarsi per le piccole cose.

Pan brioche ai frutti di bosco

Ingredienti:

500g farina di tipo 2 (semintegrale) 12g lievito di birra (mezzo cubetto) 1 uovo (+ 1 tuorlo per spennellare) 100ml di latte 125g yogurt bianco senza zuccheri aggiunti 85g zucchero 80g di olio di mais (spremuto a freddo) Buccia grattugiata di un limone 1 pizzico di sale 3 cucchiai di confettura ai frutti di bosco Mandorle a lamelle qb Zucchero a velo qb

 

Procedimento:

  1. Fate sciogliere il lievito nel latte leggermente intiepidito, aggiungete un cucchiaino di zucchero e mescolate bene. (Nel bimby 1 min-vel.2-37°)
  2. Mettete la farina in una ciotola capiente, fate una montagnetta, versate l’uovo, lo yogurt, l’olio, la scorza di limone, lo zucchero. (Nel bimby inserite gli stessi ingredienti, compreso il pizzico di sale, e impastate 3min-spiga; poi saltate al punto 4).
  3. Versate il composto di lievito e latte nella ciotola con gli altri ingredienti (per ultimo aggiungete il pizzico di sale che sarebbe meglio non entrasse a contatto diretto col lievito).
  4. Lavorate il composto con le mani sopra un piano di lavoro pulito spolverato con un po’ di farina, impastate energicamente fino a ottenere una palla morbida, compatta e omogenea.

  5. Mettete l’impasto in una ciotola capiente, coprite con un coperchio, un canovaccio pulito oppure con della pellicola per alimenti e lasciate riposare per 3-4 ore (o almeno fino al raddoppio del volume, di solito 2 orette, ma io preferisco lasciar riposare gli impasti più a lungo ).
  6. Trascorso questo tempo mettete l’impasto su un tagliere infarinato e dividetelo in 3 parti uguali. Per ognuno fate 3 pieghe, formando così una pallina: con l’aiuto del matterello stendete ogni pallina creando un rettangolo di circa 25-30cm. Su ognuno spalmate un cucchiaio di confettura di frutti di bosco, lasciando liberi i bordi per evitare che fuoriesca. Arrotolate ogni rettangolo formando così tre cilindri: intrecciateli con delicatezza e metteteli in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno. Fate lievitare un’altra ora almeno. 7) Riscaldate il forno a 180gradi (modalità statica) e prima di infornare spennellate la superficie con del tuorlo d’uovo e ricopritela con delle mandorle a lamelle. 8) Fate cuocere per circa 40 minuti. Se dovesse scurirsi troppo la superficie copritela con un foglio di alluminio. 9) Una volta cotto, fatelo raffreddare prima di cospargerlo con una spolverata di zucchero a velo.

I passaggi sembrano tanti, ma sono spalmati nella giornata e credetemi è più facile di quel che possa sembrare! La soddisfazione e il profumo che si diffonderà per tutta la cucina non renderanno vano il tempo utilizzato per fare questa meraviglia! Perché ve la propongo? È un’ottima idea per una colazione sfiziosa, ma non troppo ricca di zuccheri! Io l’ho associato a una tazza di caldo caffelatte per completare il pasto e iniziare al meglio la giornata. Avrete capito che è perfetto per grandi e piccini e sono certa che la sua sofficità e il suo piacevole gusto conquisteranno tutta la famiglia! . Buona cucina sana!

Lascia un commento

Top